Materiali

CRISTALPLANT

COMPOSIZIONE 

CristalPlant® è un materiale innovativo, gradevole al tatto, di finitura opaca e bellezza simile alla pietra naturale; CristalPlant® essendo un materiale omogeneo in tutto il suo spessore non teme graffi o scheggiature e può essere ripristinato con semplice uso di spugnette e pulitori abrasivi normalmente in commercio. CristalPlant® è un materiale tecnologicamente avanzato ed unico, formato da un’alta percentuale di cariche minerali naturali ed una bassa percentuale di polimeri poliesteri ed acrilici di elevata purezza; è un materiale inerte, ipoallergenico e non tossico, riciclabile al 100%, ignifugo (classe 1), con un’ottima resistenza agli UV. CristalPlant® è ripristinabile al 100%, ciò significa che può essere riportato all’aspetto originale con un semplice detersivo ed una spugnetta abrasivi.

CURA E PULIZIA 

prendersi cura di CristalPlant® è semplice e veloce. Alcune sostanze come inchiostro, cosmetici e tinture, a contatto prolungato con il materiale possono rilasciare coloranti sulla superficie. É sufficiente pulire CristalPlant® con acqua saponata o comuni detergenti per rimuovere la maggior parte delle macchie e dello sporco che si possono depositare sulla superficie. Sono in particolare consigliati detergenti abrasivi utilizzati con una spugna abrasiva tipo Scotch Brite® ; in questo modo verrà mantenuta la finitura opaca originale, caratteristica distintiva del CristalPlant®. Inoltre la pulizia frequente di CristalPlant® assicura il mantenimento della bellezza originaria ed impedisce anche i segni di usura nel tempo Superficie colorata esterna (SOFT TOUCH bicolor): è sufficiente pulire con comuni detergenti per superfici spray e spugna morbida o panno in cotone. NON usare spugne abrasive e NON usare detergenti abrasivi. 

MACCHIE

la superficie ha una buona resistenza alle macchie in genere; ciò nonostante si sconsiglia l’utilizzo di prodotti chimici aggressivi quali acetone, trielina, acidi o basi forti. Alcune sostanze come inchiostro, cosmetici e tinture, a contatto prolungato con CristalPlant® possono rilasciare coloranti sulla superficie che possono essere rimosse facilmente con detergente e spugna abrasivi.

DANNEGGIAMENTI

CristalPlant® è un materiale omogeneo in tutto il suo spessore, può quindi essere riparato dalle aggressioni superficiali, quali graffi, bruciature di sigaretta e macchie ostinate semplicemente adoperando una spugnetta abrasiva Scotch Brite® (marchio registrato 3M) ed un comune pulitore abrasivo, strofinare dunque superficialmente la parte danneggiata. Nel caso in cui il danno fosse ancora visibile ripassare levigando con carta abrasiva molto fine. Attenzione: non usare la spugna abrasiva o la carta abrasiva nella parte colorata Soft touch bi-color.

DA EVITARE

solventi come alcool denaturato, acetone, trielina o altri usati nel settore verniciatura, acidi e basi forti come acido muriatico e soda caustica possono alterare le superfici di CRISTALPLANT® e della parte colorata Soft touch (bicolor). Non usare prodotti per sturare gli scarichi. Non utilizzare spugne abrasive e carta abrasiva nella parte colorata Soft touch bicolor. Per detergenti di cui non si conosce la potenziale aggressività è bene fare una prova applicativa in una piccola zona non a vista prima di utilizzare il prodotto.

CERAMILUX MAT

COMPOSIZIONE

CERAMILUX Mat è il risultato di una miscela composta da minerali e resine acryliche. Il particolare film di rivestimento della superficie, rende il manufatto in Mat satinato e setoso al tatto. Resiste agli sbalzi termici ad alti livelli , ai raggi UV e alle macchie. E’ antibatterico e ha una buona resistenza agli urti (trazione e flessione). Aspetto: finitura opaca/satinata.

CURA E PULIZIA 

Per rimuovere le macchie di calcare e sporco che normalmente si depositano sulla superficie, è sufficiente pulire con acqua saponata o comuni detergenti non abrasivi utilizzati con spugne non Abrasive.

MACCHIE

in presenza di macchie ostinate, la superficie del MAK MAT può essere ripristinata con l’utilizzo di prodotti leggermente abrasivi ( CIF crema).

DANNEGGIAMENTI

alcuni usi impropri possono provocare dei difetti visibili sulla superficie. Rimediare a graffi , lievi scheggiature, macchie ostinate è spesso possibile intervenire sulla superficie utilizzando prodotti per la levigatura: se il film in superficie non è stato danneggiato in tutto lo spessore, è sufficiente pulire levigando leggermente la supeficie utilizzando detergenti e spugne abrasivi ( CIF crema o VIM + Scotch Brite). Nel caso di graffi o scheggiature piu marcate è possibile carteggiare con carte abrasive finissime ( grana 800-1000) fino ad uniformare completamente la superficie.

DA EVITARE

Non usare prodotti chimici aggressivi quali acetone, trielina, acidi , svernicianti , prodotti per la pulizia del forno e per la pulizia di metalli. Alcune sostanze come inchiostro, cosmetici e tinture a contatto prolungato con il manufatto, possono rilasciare colorante sulla superficie. Non appoggiare sulla superficie sigarette accese, non tagliare direttamente sulla superficie: Mat è un prodotto con buona resistenza al calore, tuttavia meglio evitare di appoggiare sulla superficie oggetti roventi.

CERAMILUX LUX

COMPOSIZIONE

Ceramilux Lux è il risultato di una miscela composta da minerali e resine acriliche. Il particolare film di rivestimento della superficie in gel rende il manufatto in Ceramilux Lux perfettamente lucido ed inalterabile nel tempo. Resiste agli sbalzi termici ad alti livelli, ai raggi UV ed alle macchie. E’ antibatterico ed ha una buona resistenza agli urti ( trazione e flessione) Aspetto: finitura lucida.

CURA E PULIZIA 

per la pulizia quotidiana utilizzare solo prodotti non abrasivi idonei alla pulizia del bagno applicandoli con un panno morbido.

MACCHIE

In caso di macchie ostinate o di leggeri graffi la superficie può essere ripristinata con l’utilizzo di polish (o di prodotti per la lucidatura della carrozzeria), applicandoli con panno morbido e con movimento circolare. Il ridotto effetto abrasivo di tale prodotto toglie i piccoli danni e ripristina la brillantezza della superficie

DANNEGGIAMENTI

In caso di rigature più evidenti, che comunque non superano lo spessore del gel di superficie, levigare con carta abrasiva sottilissima, 1200/1500, sempre con movimento circolare, quindi procedere alla lucidatura con il polish.

DA EVITARE

non usare solventi quali acquaragia, acetone, trielina, svernicianti, prodotti per la pulizia del forno e per la pulizia metalli. In caso accidentale di contatto con la superficie di tali prodotti, risciacquare immediatamente con acqua corrente, quindi , in caso di opacizzazione della superficie procedere alla lucidatura con polish. Ceramilux Lux è resistente agli urti, tuttavia oggetti pesanti o appuntiti possono lasciare segni e ammaccature.

MAK MAT

COMPOSIZIONE

Mak Mat è il risultato di una miscela composta da minerali e resine acryliche. Il particolare film di rivestimento della superficie, rende il manufatto in Mak Mat satinato e setoso al tatto. Resiste agli sbalzi termici ad alti livelli , ai raggi UV e alle macchie. E’ antibatterico e ha una buona resistenza agli urti (trazione e flessione). Aspetto: finitura opaca/satinata.

CURA E PULIZIA 

per rimuovere le macchie di calcare e sporco che normalmente si depositano sulla superficie, è sufficiente pulire con acqua saponata o comuni detergenti non abrasivi utilizzati con spugne non Abrasive.

MACCHIE

in presenza di macchie ostinate, la superficie del MAK MAT può essere ripristinata con l’utilizzo di prodotti leggermente abrasivi ( CIF crema).

DANNEGGIAMENTI

alcuni usi impropri possono provocare dei difetti visibili sulla superficie. Rimediare a graffi , lievi scheggiature, macchie ostinate è spesso possibile intervenire sulla superficie utilizzando prodotti per la levigatura: se il film in superficie non è stato danneggiato in tutto lo spessore, è sufficiente pulire levigando leggermente la supeficie utilizzando detergenti e spugne abrasivi ( CIF crema o VIM + Scotch Brite). Nel caso di graffi o scheggiature piu marcate è possibile carteggiare con carte abrasive finissime ( grana 800-1000) fino ad uniformare completamente la superficie.

DA EVITARE

Non usare prodotti chimici aggressivi quali acetone, trielina, acidi , svernicianti , prodotti per la pulizia del forno e per la pulizia di metalli. Alcune sostanze come inchiostro, cosmetici e tinture a contatto prolungato con il manufatto, possono rilasciare colorante sulla superficie. Non appoggiare sulla superficie sigarette accese, non tagliare direttamente sulla superficie: Mak Mat è un prodotto con buona resistenza al calore, tuttavia meglio evitare di appoggiare sulla superficie oggetti roventi .

MAK LUX

COMPOSIZIONE

Mak Lux è il risultato di una miscela composta da minerali e resine acriliche. Il particolare film di rivestimento della superficie in gel rende il manufatto in Mak Lux perfettamente lucido ed inalterabile nel tempo. Resiste agli sbalzi termici ad alti livelli, ai raggi UV ed alle macchie. E’ antibatterico ed ha una buona resistenza agli urti ( trazione e flessione) Aspetto: finitura lucida.

CURA E PULIZIA 

per la pulizia quotidiana utilizzare solo prodotti non abrasivi idonei alla pulizia del bagno applicandoli con un panno morbido.

MACCHIE

In caso di macchie ostinate o di leggeri graffi la superficie può essere ripristinata con l’utilizzo di polish (o di prodotti per la lucidatura della carrozzeria), applicandoli con panno morbido e con movimento circolare. Il ridotto effetto abrasivo di tale prodotto toglie i piccoli danni e ripristina la brillantezza della superficie.

DANNEGGIAMENTI

In caso di rigature più evidenti, che comunque non superano lo spessore del gel di superficie, levigare con carta abrasiva sottilissima, 1200/1500, sempre con movimento circolare, quindi procedere alla lucidatura con il polish.

DA EVITARE

non usare solventi quali acquaragia, acetone, trielina, svernicianti, prodotti per la pulizia del forno e per la pulizia metalli. In caso accidentale di contatto con la superficie di tali prodotti, risciacquare immediatamente con acqua corrente, quindi , in caso di opacizzazione della superficie procedere alla lucidatura con polish. Mak Lux è resistente agli urti, tuttavia oggetti pesanti o appuntiti possono lasciare segni e ammaccature.

TECNORIL

COMPOSIZIONE

Tecnoril® è un materiale principalmente costituito utilizzando il 70% di minerale naturale in combinazione con resina acrilica al 100 % di altissima qualità (ATH & PMMA) e non resina poliestere. Questo permette al materiale di rimanere inalterato nel tempo conservando il suo colore originale, non ingiallendo. Grazie alla sua caratteristica di materiale compatto, igienico e ignifugo, non rivestito o laminato, Tecnoril® consente di ottenere installazioni eleganti e di alto rendimento. La superficie compatta e non porosa infatti è durevole e facile da pulire con i comuni prodotti in commercio per la pulizia domestica. Grazie alla sua composizione ed al colore omogeneo lungo l’intero spessore della sua massa, piccoli tagli, graffi e bruciature di sigarette possono essere facilmente rimossi per restituire al prodotto la sua bellezza originale.

CURA E PULIZIA 

Tecnoril® è un materiale resistente e durevole ma, come tutti i prodotti di elevato pregio, può essere danneggiato se utilizzato in modo improprio. Come trattamento generale di manutenzione vi consigliamo di pulire la superficie con acqua tiepida e detergente delicato, usando un panno o una spugna morbidi, umidi. Asciugate quindi con un panno morbido.

MACCHIE

Tecnoril® è un materiale non poroso, dunque difficilmente le macchie saranno assorbite dalla superficie. Tuttavia tutto dipende dalla durata del contatto con l’agente macchiante. A tal proposito si consiglia di rimuovere subito eventuali macchie. Nel caso di macchie causate da acqua ricca di calcare, da saponi o da prodotti minerali, pulire con un detergente anticalcare (es: aceto, VIAKAL®, AJAX®, CIF® anticalcare). Terminare la pulizia con acqua tiepida ed un panno morbido. Asciugare quindi con un panno morbido. Nel caso di macchie di altra natura (pennarello, rossetto, grassi, residui di cibo, ecc) pulire con un detergente a base di ammoniaca (es: CIF® con ammoniaca). Terminare la pulizia con acqua tiepida ed un panno morbido. Asciugare dunque con un panno morbido.

DANNEGGIAMENTI

Nel caso di macchie particolarmente persistenti o piccoli tagli e graffi, usare un detergente abrasivo (es: VIM®, AJAX®) ed una spugnetta abrasiva (es: SCOTCH-BRITE®). Terminare la pulizia con acqua tiepida ed un panno morbido. Asciugare quindi con un panno morbido. Nel caso di bruciature di sigaretta o di piccoli tagli, utilizzare una sequenza di carte vetrate 220/320/500 e 1000, a finire, con l’accortezza di pulire la zona con acqua calda e panno morbido tra una levigatura e l’altra.

DA EVITARE

attenzione, alcuni prodotti chimici particolarmente aggressivi, quaili acidi forti (es.acido solforico concentrato), chetoni (es.acetone), solventi clorurati (es. cloroformio) o combinazioni di solventi (es. prodotti per la sverniciatura), possono macchiare e danneggiare il materiale. Nel caso di contatto accidentale con questi prodotti, si consiglia di rimuovere subito ogni traccia degli stessi. Inoltre è opportuno proteggere il Tecnoril® dal contatto diretto con le fonti di elevato calore. Qualunque cosa accada non c’è nulla di irreparabile: infatti il Tecnoril® può essere riparato e ripristinato in modo facile e veloce, rivolgendosi ad un artigiano specializzato.

CERAMICA DI BASSANO

COMPOSIZIONE E ASPETTO

Ceramica di Bassano è un tipo di ceramica molto particolare e raffinata, spesso utilizzata per creazioni artistiche e decorative; è un materiale inorganico composto principalmente da minerali, argille, sabbia silicea e quarzo che costituiscono la terraglia dolce che viene cotta ad una temperatura di 1000°C. La verniciatura di superficie è ottenuta in una seconda cottura alla temperatura di 990°C. L’effetto ottenuto è quello di un prodotto piacevolmente liscio e cristallino tipico delle più raffinate ceramiche finemente lavorate artigianalmente.

CURA E PULIZIA 

Utilizzare normali prodotti e detergenti per la pulizia domestica. Panni o spugne morbidi e detergenti non abrasivi preserveranno l’originale lucentezza nel tempo.

MACCHIE

Solo coloranti, inchiostri o vernici possono macchiare la superficie della ceramica: utilizzare solventi organici appropriati per la loro rimozione. Sciacquare accuratamente dopo il trattamento. Aloni e residui di calcare possono essere rimossi con comuni detergenti anticalcare.

DANNEGGIAMENTI

La ceramica per sua natura è un materiale fragile: preservare il lavabo da urti o cadute accidentali di oggetti pesanti e appuntiti che possono provocare la scalfittura o la rottura.

DA EVITARE

Non usare panni o detergenti abrasivi, evitare, per quanto possibile, qualsiasi urto.

MITEK-MINERALMARMO

COMPOSIZIONE

MITEK-MineralMarmo® è un materiale composto per il 75% da cariche minerali naturali (carbonati di calcio e triidrati di alluminio) e per il 25% da resina poliestere. Il film di gelcoat che riveste la superficie del materiale è di tipo poliestere acrilato che consente di ottenere ottime caratteristiche di resistenza. L’estetica e le caratteristiche meccaniche e chimiche rendono questo materiale adatto all’arredo del bagno e degli ambienti pubblici.

CURA E PULIZIA 

la pulizia frequente di MITEKMineralMarmo® assicura il mantenimento della sua bellezza originaria ed impedisce anche i segni dell’usura nel tempo. Alcune sostanze chimiche aggressive possono danneggiare la superficie di MITEK - MineralMarmo®. Si sconsiglia l’uso di: acidi e basi forti (come acido cloridrico e soda caustica), chetoni (acetone), solventi clorurati (trielina) e prodotti usati nel settore della verniciatura. Nella quasi totalità dei casi non teme il contatto con prodotti per il trucco, lo smalto per unghie ed il relativo solvente.

MACCHIE

per rimuovere la maggior parte delle macchie, il calcare e lo sporco che normalmente si depositano sulla superficie, è sufficiente pulire con acqua saponata o i comuni detergenti non abrasivi insieme ad una spugna non abrasiva o un panno di cotone; al termine risciacquare bene la superficie. I prodotti consigliati sono: ACE crema gel, CIF in gel, AJAX, da utilizzarsi con spugna non abrasiva o panno di cotone.

DANNEGGIAMENTI

un uso improprio può provocare dei danni visibili sulla superficie: è possibile rimediare a graffi, lievi scheggiature, macchie ostinate solo se il film di gelcoat non è stato danneggiato in tutto lo spessore, è sufficiente carteggiare con carta abrasiva finissima ( grana 800-1000) fino ad uniformare completamente la superficie e ripristinare la lucentezza originaria utilizzando pasta lucidante o polish (prodotti impiegati per lucidare la carrozzeria delle auto).

DA EVITARE

evitare l’uso di detergenti e spugne abrasive. Mitek - MineralMarmo® è un materiale con buona resistenza al calore, tuttavia evitare di appoggiare sulla superficie oggetti roventi. Si sconsiglia inoltre l’uso di prodotti chimici aggressivi. Alcune sostanze come inchiostro, cosmetici e tinture, a contatto prolungato con il materiale, possono rilasciare del colorante sulla superficie.

CEMAK

COMPOSIZIONE

Cemak è un composto di materiale similcemento (cemento e resine acriliche), un prodotto organico naturale, inerte non irritante, anallergico. E’ un materiale per sua natura discretamente assorbente e viene reso completamente impermeabile e resistente alle macchie dei più comuni prodotti in uso in bagno con uno speciale trattamento con vernici epossidiche. Si presenta di colore omogeneo ma ruvido al tatto per esprimere la vera sensazione della pietra grezza.

CURA E PULIZIA 

per la pulizia quotidiana è sufficiente rimuovere eventuali sostanze presenti su CEMAK con un detergente neutro ed un panno morbido. Risciacquare con abbondante acqua dopo l’uso di detergenti. Queste semplici raccomandazioni preserveranno intatto il CEMAK nel tempo.

MACCHIE

il contatto più o meno prolungato di CEMAK con prodotti che possono tralasciare sulla superficie del colore, come ad esempio tinte per capelli, rossetti, matite per il trucco, possono macchiare la superficie: lavare con un detergente come CIF Gel o Crema ed un panno morbido. Sciacquare abbondantemente con acqua corrente e se necessario ripetere l’operazione.

DANNEGGIAMENTI

la consistenza e la finitura ruvida della superficie fanno di CEMAK un prodotto resistente agli urti e alle abrasioni. Nel caso di danni particolarmente evidenti contattate il vostro rivenditore.

DA EVITARE

non appoggiare sulla superficie di CEMAK oggetti che possono strisciare e scalfire la superficie stessa. Non usare detergenti o panni abrasivi. Non usare acidi, soda caustica, anticalcare, candeggina. Evitare il contatto con tinture per capelli, rossetti e matite per il trucco.